Un sistema gratuito per aumentare il numero di prenotazioni

Anzitutto mi presento: sono Giulia, specialista di promozione online di B&B. Collaboro con Francesco nella realizzazione di campagne di acquisizione clienti per le strutture ricettive di piccole/medie dimensioni e attività locali.

Partiamo con una doverosa premessa. Sai quante visite al giorno arrivano al tuo sito? Sai da quali siti arrivano tali ricerche? Se non sai rispondere a queste domande sei in un bel guaio!

Con tutta probabilità paghi l’iscrizione annuale a bed-and-breakfast.it o a qualche altro portale; un modo concreto per vedere se tali portali ti portano visite e prenotazioni è proprio Monitorare il traffico in ingresso sul tuo sito! In questo modo capirai che se (ad esempio) il sito bed-and-breakfast.it ti porta solo 5/10 visite al mese allora con tutta probabilità tale investimento annuale non è necessario.

Comunque lo scopo di questo articolo è utilizzare un sistema gratuito per aumentare il numero di prenotazioni. Il succo è questo: 

1) Capire da quali portali arriva il traffico sul mio sito

2) Capire su quali concentrarsi

3) Aumentare le prenotazioni per un certo tipo di traffico

Ora analizziamo nel dettaglio questi 3 passi. Ricorda, il mio obiettivo è quello di fornirti ora, gratuitamente, un sistema per aumentare le prenotazioni senza pagare un solo centesimo.

Passo numero 1: Capire da quali portali arriva il traffico sul sito

Come fare a capirlo? Tramite dei codici di monitoraggio da inserire nel proprio sito. Tale servizio è offerto gratuitamente da Google Analytics.

Da questo sistema di tracciamento riesco a capire che ricevo mensilmente:

40 Visite da bed-and-breakfast.it

21 Visite da italialusso.it

20 Visite da bbeconomico.it

2 Visite da bbitaliani.it

Passo numero 2: Capire su quali concentrarsi

Dovrai concentrarti su quelli che ti portano più visite. E’ inutile perder tempo dietro ai siti che ti portano 5 visite al mese, concentrati su quelli da 20 in poi.

Passo numero 3: Aumentare le prenotazioni

Seguendo il nostro esempio ci dovremo concentrare verosimilmente su siti come bed-and-breakfast.it italialusso.it e bbeconomico.it . Cosa fare dopo aver individuato questi siti? Creare delle pagine “Ad Hoc” per invogliare all’acquisto a seconda della tipologia del visitatore del sito di origine. E’ molto più semplice di quanto immagini, ecco un esempio.

Vedo che, mensilmente, mi arrivano 21 Visite da italialusso.it . La domanda da farsi è: Cosa vuole trovare l’utente che arriva sul mio sito dal portale italialusso.it ? Vuole un posto economico? Vuole stare al centro? Vuole un posto vicino un punto di interesse? Vuole un posto “di lusso” rispetto alla media degli altri b&b?

Senz’altro vuole un posto “di lusso” rispetto alla media degli altri b&b! Ecco perché sarà opportuno indirizzarlo NON sulla Home Page ufficiale del sito, ma in una “Sottopagina” a lui dedicata dove si metteranno in evidenza

1) Recensioni di ospiti dove scrivono espressamente qualcosa relativa al lusso della struttura

2) Foto più “Artistiche” dove il lusso sia protagonista (anche con dettagli romantici ecc..)

3) Esaltare l’unicità del B&B e il fatto che l’utente non ne troverà di simili.

In questo modo tu PARLERAI direttamente all’utente interessato ad una certa caratteristica del tuo B&B.

Questo sistema funziona? Sì

Perché? Immagina il visitatore scorrere diverse decine di siti (tutti uguali e piatti) e poi arriva al tuo e legge esattamente ciò che vuole leggere, gli viene detto esattamente ciò che vuole sentirsi dire, ha trovato la soluzione al suo problema.

Una volta creata la pagina cosa faccio? Vai su italialusso.it (sito inventato eh) e colleghi l’indirizzo della tua struttura non più alla home page generica ma alla sottopagina specifica che hai appena creato.

E poi? Poi inizia a creare altre pagine in base agli altri siti che ti portano visite come, ad esempio, bbeconomico.it qui dovrai però concentrarti su altre qualità/aspetti della tua struttura (indovina un po’ quali?).

Se non sai come aggiornare il tuo sito web, sarebbe arrivata l’ora di acquisire un po’ di autonomia, che dici? Se vuoi riprendere in mano la comunicazione online del tuo B&B e fare qualcosa di concreto puoi cliccare qui e contattarmi.

Buon Lavoro! Giulia :)

Un gestore mi ha inviato una foto

Questa immagine mi è stata inviata 10 minuti fa da un gestore B&B.

(cliccaci sopra per ingrandirla)

Era una di quelle classiche email di Bed-and-breakfast.it destinata a decine e decine di strutture (in questo caso esattamente 47), una di quelle email dove sai bene di rispondere col 99% di probabilità di non avere nulla in cambio.

Questa è la prova che dimostra il contrario: Il gestore mi ha inviato la foto dello schermo con la sua casella di posta elettronica aperta e ha evidenziato le due email “incriminate“.

L’email in basso è quella “di massa” generata da bed-and-breakfast.it e quella successiva è quella di conferma della prenotazione della persona che meno di un’ora prima l’aveva contattato. Come avrà fatto? Di certo non applicando tariffe vantaggiose. I prezzi delle sue doppie partono da 80 a notte e finiscono a più di 120 a notte quando la media di questa città si aggira attorno ai 65€.

Il gestore, dopo avermi allegato questa immagine mi ha ringraziato perché prima di scaricare il mio manuale nessuna delle sue richieste tramite questo o altri portali andava mai in porto ed invece ora, come dimostrano i fatti, non è più così.

Scarica anche tu il mio manuale e inizia da subito ad applicare le tecniche descritte.

Come Pubblicizzare un Bed and Breakfast / Gestire un Blog

Come pubblicizzare un Bed and breakfast tramite l’uso di un blog? Gestire un blog è una perdita di tempo? Pubblicizzare un bed and breakfast in questo modo può davvero tornare utile per la tua attività?come pubblicizzare un b&b con un blog

Io penso che usare un blog sia fondamentale per pubblicizzare un bed and breakfast in modo consapevole e mirato e ora ti spiego i due motivi che mi spingono a supporre ciò.

Motivo numero 1: Empatia.

Gestire un blog significa scrivere circa 300 parole per ogni aggiornamento scritto. Cosa scrivere in questi aggiornamenti? Qualcosa che riesca ad accorciare la distanza posta tra te e il potenziale ospite che proprio in quel momento sta navigando sul tuo sito.

 

 

A tal punto devi chiederti: Cosa posso scrivere IO per accorciare le distanze tra me e chi si deve FIDARE di me prima di prenotare?

Gli racconto la mia vita? la storia del mio b&b? Qualche aneddoto interessante o divertente accaduto in struttura? Pubblicizzare un bed and breakfast in questo modo può diventare estremamente divertente anche per te!! Ricorda: Empatia.

In questo modo accorcerai la distanza tra te e il tuo ospite e lui si sentirà più pronto a prenotare. Infondi fiducia, serietà e tanta, tanta simpatia. (Prova anche a inserire di video, perché no!).

 

Motivo numero 2: Ricerche speciali

Sai meglio di me come comparire tra i risultati con la formula “B&B + nome città” sia una cosa estremamente difficile (per questo motivo il 90% della mia guida è incentrato sul migliorare la tua comunicazione online al fine di convincere un numero molto più ampio di persone a prenotare da te) ma il blog può darti una mano anche in questo.

Sai cosa sono le “Long tail keywords”? Sono parole chiave a coda lunga ovvero stringhe di ricerca più amipe del classico “B&B a perugia”.  Facciamo un esempio “B&B vicino fabbrica baci perugina” o “B&B perugia fontana maggiore” “B&B perugia vicino bosco di san francesco”. Queste sono tutte parole a “coda lunga”.

Come sfruttare il blog per pubblicizzare il tuo bed and breakfast anche in questo caso? Basta creare, tra gli altri articoli, anche degli aggiornamenti con titolo “B&B vicino bosco di san francesco” e scrivere un bell’aggiornamento, completo di foto, testi e consigli.

In questo modo inizierai col tempo a ricevere delle visite proprio da persone interessate alla particolare posizione della tua struttura.

 

Tale traffico sarà ovviamente totalmente gratis.  Se poi riuscirai a convertire tale traffico nella vendita di una camera allora avrai raggiunto il top. Mi farebbe davvero piacere se cliccassi “mi piace” qui in basso :)

Come Pubblicizzare un Bed and Breakfast / Foto degli Ospiti

Qui si parla sempre di come pubblicizzare un Bed and Breakfast e come promuovere un Bed and breakfast online, ma oggi voglio parlarti di un trucco che consiglio sempre ai miei clienti ( che di fatto rientra nella categoria di come pubblicizzare un Bed and Breakfast ) che serve ad aumentare il numero di recensioni su Tripadvisor.

Infatti, secondo le mie regole su come pubblicizzare un bed and breakfast , c’è un principio molto importante che non dev’essere mai sottovalutato: il principio di riprova sociale.

Questo principio consente di aumentare il numero di camere vendute inserendo la foto dei tuoi ex ospiti sorridenti nella pagina “Recensioni”, in modo tale che chi le vede penserà a quanto essi si siano trovati bene e quanto sia conveniente per loro quella scelta.

Ma oggi ti voglio spiegare un secondo modo per sfruttare le foto dei tuoi ex ospiti per capire come pubblicizzare il tuo bed and breakfast . Infatti uno dei modi migliori per aumentare le visite al tuo sito è quello di scalare la classifica di Tripadvisor. Un modo a dir poco geniale per farlo è:

1) Scattare la foto ai tuoi ospiti al momento del Check-out

2) Inviargliela via posta elettronica dopo qualche giorno e all’interno della email inserire un link che porta alla pagina delle recensioni su tripadvisor (possibilmente usa il mio link speciale che ti evita di avere recensioni inferiori a 4 stelle)

3) In questo modo il tuo ospite un attimo prima di scrivere la sua recensione avrà il SORRISO sulle labbra e senz’altro non si risparmierà dallo scrivere commenti mielosi e super positivi sulla tua struttura e sulla sua vacanza.

Questo significa (sopratutto se usi il mio link speciale) che riceverai decine di commenti positivi e che scalerai la classifica di tripadvisor in men che non si dica. Sopratutto nelle grandi città la “freschezza” di un commento è molto importante e, non appena approvato dal sistema di Tripadvisor, ho visto salire alcune strutture anche di 10/15 posizioni.

Tramite QUESTO metodo ( come pubblicizzare un bed and breakfast con le foto degli ospiti ) ho visto che la percentuale di coloro che poi effettivamente andavano a scrivere la recensione aumentava circa del 20/30%. Perché? Tu gli invii un allegato e loro, quasi come ringraziamento ti scrivono una recensione. Tu non infrangi nessuna regola di Tripadvisor, semplice no?

Come pubblicizzare un Bed and breakfast senza spendere neppure un centesimo? Questa mi sembra davvero un’ottima idea da mettere subito in pratica. Se poi gli ospiti ti danno il permesso di inserire la foto anche sul tuo sito web allora hai senz’altro fatto centro.

Il principio di riprova sociale di cui ti parlavo prima è così importante che sta diventando fondamentale sfruttarlo al meglio sui siti di strutture ricettive ai fini di aumentare la percentuale di persone che mensilmente sceglie di prenotare da te.

Penso che per oggi sia tutto, a presto!

Come pubblicizzare un Bed and breakfast / Skype

Come pubblicizzare un Bed and breakfast, come promuovere un bed and breakfast. In questo articolo parleremo come al solito di come pubblicizzare un Bed and breakfast su internet, in particolare dell’utilizzo di Skype.

Tu mi chiederai ” Come pubblicizzare un Bed and breakfast con Skype?” In realtà Skype non è uno strumento pubblicitario ma uno che ti permette invero di aumentare la percentuale di prenotazioni ricevute tramite il tuo sito, quindi alla domanda ” come pubblicizzare un Bed and breakfast con Skype” io rispondo esattamente come segue.

Skype è uno strumento per effettuare chiamate tra computer. Tali chiamate sono gratuite. Ecco perché suggerisco ai miei clienti di inserire un piccolo pulsantino che Skype stesso ti fornisce, in modo tale che i tuoi potenziali ospiti d’oltralpe possano contattarti con agevolezza e sopratutto con gratuità. Continua a leggere Come pubblicizzare un Bed and breakfast / Skype

Il Vero testimonial del tuo sito web

noiaPensi che il tuo visitatore abbia una faccia sorridente quando visita le pagine del tuo sito? Direi di no. Il visitatore ha una faccia simile a quella mostrata in diapositiva!

Un po’ triste, un po’ giù di morale perché ha visto decine di siti di B&B e ha un po’ di mal di testa per via di tutte quelle offerte, promozioni, tariffari, immagini e confronti che ha dovuto fare e vedere.

Noi lo dobbiamo coccolare, anche visivamente! Ecco perché oggi mi imbatto nel sito dint-a-torre.com dove vedo alcuni elementi positivi ma uno negativo che accomuna molti siti web di B&B.

I Maledetti BADGES. Ecco una foto di questa piaga sociale:

 

Non dirmi che non sai di cosa stiamo parlando! Sono tutti quei pulsantini che i gestori amano mettere sul proprio sito giusto per confondere un po’ l’utente che non sa più dove sbattere la testa, già sfiancato dal milione di pulsantini già incontrati nei precedenti siti visti.

Ora mi domando: Perché? Perché inserire “segnalato su bed-and-breakfast.it”? Perché inserire “associati a bedandbreakfast.eu”?

Ecco cosa ti dico: al visitatore glie ne importa meno che niente su quali siti sei inserito. Questi pulsantini distraggono il visitatore dalla lettura del tuo messaggio, lo distraggono dalla difficoltosa e competitiva vendita del sogno di soggiornare da te.

In più, cosa accadrebbe se un visitatore cliccasse su uno di questi pulsantini? Arriverebbe su un portale! Quale conseguenza? Vedrebbe altri siti! Quindi? Quindi potrebbe interessarsi a siti che prima non aveva preso in considerazione!!

Morale della storia: Se proprio vuoi far capire al tuo visitatore che la tua struttura è così importante, inserisci al posto di quei pulsantini un bottoncino “Leggi le nostre recensioni”.

Quello sarà il modo migliore per dare un tono alla tua presenza sul web e per invogliare l’acquisto di una camera. Il vero testimonial del tuo sito web, quello da mettere in vetrina, è il tuo ospite.

Arriva Natale e… Ancora nulla?

promuovere un B&BNatale è tra poco, capodanno anche.

E sono pronto a giurare che la tua offerta speciale non è ancora stata inserita, che la tua offerta speciale (se c’è) non ha niente a che fare con questi due eventi e che, probabilmente non avevi minimamente pensato ad una offerta speciale.

Ma Mr. Occupy B&B, vestito di rosso, saprà senz’altro darti una mano anche per questo, no? :)

Conoscendo il mio approccio pratico alle cose non ti sorprenderai se facciamo una bella lista di cose da fare:

” “]

  • Studia il tuo pubblico – In questo post si parla di Natale e Capodanno quindi sai che tipo di target si sposta durante queste vacanze. Coppie? Famiglie? Amici? Parla direttamente a loro e avrai un risultato ancora più tangibile
  • Crea un’offerta – Deve essere cucita addosso al tuo pubblico di riferimento. Dev’essere basata sul numero di persone? Sul numero di notti a cavallo di un certo periodo? Vuoi omaggiare un percorso di benessere (nella mia città all’Hilton costa 15€ a persona)? Hai una convenzione con una discoteca, o potresti trasportarci i ragazzi? Hai convenzioni con sale ricevimenti per capodanno? Crea l’offerta vincente.
  • Scadenza – Usa una urgenza su chi legge l’offerta. Usa i classici metodi “Chiamaci e comunicaci il codice qui riportato, l’offerta scade tra  7 giorni”
  • Usa una immagine – Nel tuo sito insieme all’offerta inserisci una immagine per rimarcare la promozione e l’offerta stessa. Sceglierai il babbo natale di Mr. Occupy B&B o due calici di spumante?
  • Pubblicizza – Inviala alle mail dei tuoi ex ospiti. Su Facebook pubblica una foto e nella descrizione inserisci il link al tuo articolo.
  • Adwords – Investi su parole chiave tipo “dormire capodanno ravenna” “b&b capodanno roma”. Attenzione a non investire su parole chiave totalmente fuori luogo come “capodanno venezia” o “capodanno pavia” perché intercetteresti molte persone totalmente disinteressate alla tua offerta. Se scegli Adwords, ricorda di direzionare il visitatore direttamente sulla pagina dell’offerta che pubblicizzi dell’annuncio altrimenti si sentirà disorientato e abbandonerà il tuo sito.
  • Inserisci questa offerta nella tua hompage in modo discreto ma al contempo evidente. Se non hai ancora una pagina menu “Offerte” cosa aspetti? Creala e pubblica anche lì il tuo contenuto!
  • Scrivi in basso nei commenti quali offerte pensi di utilizzare.
  • Sit back and relax.

 

FrancescoOccupy B&B

[TRUCCO] Promuovere un B&B con Stile. (Anche per una giornata di pioggia!)

Qui si parla di Promuovere un B&B con precisione, efficacia ma anche con un po’ di stile, no?
pioggia

Il metodo che ti propongo oggi per promuovere un B&B (con gusto e stile) è l’abbinare la promozione ad eventi/avvenimenti speciali. <<Come posso promuovere un B&B in eventi speciali?>> Ti starai chiedendo..

Pensiamo a San Valentino. E’ un evento speciale in cui poter promuovere un B&B? Come poterlo promuovere?

” “]

  • Tramite una pagina sul tuo sito (Obbligatorio!)
  • Su Tripadvisor (se sei un Business Listing)
  • Sui vari portali che offrono tali offerte
  • Su Adwords (Consigliato)

Concentriamoci sul Primo e Quarto punto. Come poter strutturare un’offerta vincente per promuovere un B&B? Eccoti spiegata brevemente la mia strategia d’attacco!

” “]

  1. Pensa a qual è il prossimo evento da promuovere ( Concerto di vasco, natale, capodanno, giornata di pioggia romantica e cantare insieme “Singing in the rain”, Ponte dei santi, immacolata ecc..)
  2. Crea una mini campagna Adwords con parole chiave come “Concerto vasco roma” “concerto di vasco a roma” “roma concerto vasco”
  3. Notato un errore? All’inizio di ogni frase tra virgolette scrivi sempre la parola magica “B&B”!!
  4. Avvia la campagna nelle 4 settimane prima dell’evento

Nel caso di Vasco stai attento a capire se l’utente potrebbe volere davvero il tuo B&B! Sei vicino allo stadio? Puoi raggiungerlo facilmente? Promuovere un B&B non significa  buttare soldi su Adwords.

Una volta sul tuo sito, portali direttamente ad una pagina dedicata “Concerto di Vasco!!” Rimani con noi a questo prezzo super speciale.

Divertiti a pensare e creare un’offerta, divertiti a sorprendere i tuoi visitatori, divertiti con la filosofia “Stilosa” di Occupy B&B!

Ah, un’ultima cosa , Da poco è disponibile (solo per una settimana) il mio ebook che ti spiega come promuovere il tuo B&B in modo che definirei quasi “scientifico”. Puoi scaricarlo gratuitamente sulla tua posta elettronica in meno di 30 secondi tramite il modulo che trovi alla tua destra.

E’ un ebook che hanno scaricato, nella sua passata edizione, quasi 190 gestori di B&B e agriturismi in tutta Italia e che ha avuto molto seguito.

Solo una cosa: dopo averlo scaricato, non passarlo ai tuoi colleghi “in zona” altrimenti potrebbe rivelarsi un boomerang nei tuoi confronti.

All the best,

Francesco  😉

Nasce la “Caverna degli Eroi” per i Proprietari di B&B

occupy B&B hero cave Siamo un po’ tutti Eroi : ogni giorno trascorso facciamo i conti con tutti i nostri superpoteri e tutte le nostre superdebolezze che spesso ci fanno dimenticare di essere supereroi.

Ho creato un gruppo speciale chiamato “La Caverna degli Eroi” del quale mi piacerebbe tu ne facessi parte.

Ho scelto il nome “Caverna” perché ricordavo con piacere il mito della caverna di Platone, dove un prigioniero abituato a riconoscere ombre come pura realtà esce dalla caverna e col tempo fa esperienza di cosa è la vera realtà.

Una volta ritornato in essa egli  tenta di convincere gli altri prigionieri ad uscire da essa essendo felice del cambiamento e provando per loro un senso di pietà: il problema, però, sarebbe proprio quello di convincere gli altri prigionieri ad essere liberati.

Infatti, dovendo riabituare gli occhi all’ombra, dovrebbe passare del tempo prima che il prigioniero liberato possa vedere distintamente anche nel fondo della caverna; durante questo periodo, molto probabilmente egli sarebbe oggetto di riso da parte dei prigionieri, in quanto sarebbe tornato dall’ascesa con “gli occhi rovinati”.

Inoltre, questa sua temporanea inabilità influirebbe negativamente sulla sua opera di convincimento e, anzi, potrebbe spingere gli altri prigionieri ad ucciderlo, se tentasse di liberarli e portarli verso la luce , in quanto, a loro dire, non varrebbe la pena di subire il dolore dell’accecamento e la fatica della salita per andare ad ammirare le cose da lui descritte.

Molti gestori di strutture si trovano imprigionati in questa caverna, altri si stanno liberando dalle catene, altri la stanno risalendo, altri ancora stanno facendo esperienza dei primi raggi di luce.

Io, invece, torno all’interno di essa per prenderti la mano e accompagnarti verso una nuova coscienza, una liberazione, un nuovo modo di interpretare l’evolversi della tecnologia.

L’accesso alla caverna sarà limitato a meno di 30 iscritti e non saranno accettate richieste dopo il giorno 28 ottobre.

L’iscrizione alla caverna può essere compiuta da tutti i Fan della pagina Facebook Occupy B&B.

 

Raggiungi la caverna ora all’indirizzo:

 

———————————————————

https://www.facebook.com/groups/La-Caverna-degli-Eroi/

———————————————————

Tu sei speciale e questo è il mio modo concreto per dimostrartelo.

Francesco :)

Posizione Google Maps: Si può migliorare?

posizione google maps occupy b&Breakfast
posizione google maps

Voglio migliorare la mia Posizione Google Maps , se faccio una ricerca di un B&B trovo solitamente:

Gli annunci Adwords, le indicazioni di Posizione Google Maps e alcuni siti di B&B.

Vedrai dunque nelle primissime posizioni le indicazioni delle strutture ricettive corredate da una piccola mappa .

Questo è diventato un modo eccezionale per ricevere traffico di qualità diretto al tuo sito web, senza la necessità di spendere decine di centinaia di euro in pubblicità online su Adwords o su portali vari.

Posizionarsi in prima pagina sui risultati di Posizione google Maps non è molto semplice : bisogna sapere cosa fare e come farlo.

Per questo motivo voglio darti alcuni consigli per aiutarti nel migliorare la tua struttura nell’obiettivo: ” Posizione Google Maps “.

 

Iscriviti a Google Local

Prima di tutto devi iscriverti a Google Local come “Atività”, come “Pagina” e non come “Profilo Personale”. (Un po’ come accade per Facebook). Crearla è facile e ciò può essere fatto in autonomia seguendo questo link: Google Local

 

In seguito sarà necessario posizionarsi in modo coerente col tipo di ricerca che l’utente effettua sul tuo tipo di attività circoscritta alla tua zona (Il classico esempio “B&B Caltanissetta”).

Ti consiglio di usare dunque…

 

2 trucchi

 

1 – Il nome del tuo B&B, l’indirizzo e il numero di telefono devono essere scritti in tutte le pagine del sito (non come immagini ma come testo), magari anche nella parte inferiore del sito.

E’ però sempre opportuno che tali dati siano coerenti in tutti i siti in cui vai a pubblicarli (Pagine bianche, pagine gialle, portali online ecc…). Anche l’indirizzo è importante : se lo usi sempre abbreviato o in forme particolari, usa sempre queste forme in tutti i siti!

 

2 – Il tuo sito ha un codice html chiamato “Meta tag Title e Description” che definiscono principalmente il titolo e una descrizione generale della pagina. Questi due “Tag” andranno riempiti con la tua città o regione ma NON la via, l’indirizzo. Questo è un errore che commettono in molti e che influisce moltissimo nel posizionamento.

Quindi modificando in pochi click l’html della pagina avrai grandi possibilità in più di scalare la Posizione Google Maps.

 

Sarai avanti a molti tuoi concorrenti…

…Semplicemente attuando questi due miei suggerimenti.

Ti avviso che ci sono decine di altri modi per ottimizzare il tuo posizionamento su google maps e sarò felice di spiegarteli nei prossimi giorni!